ideA-Z

Obiettivi:

I nuovi assetti dell’organizzazione sanitaria penitenziaria trovano, sul versante dell’assistenza psichiatrica, le sfide più ambiziose da raccogliere e le criticità più complesse da affrontare, anche a causa del mutamento degli scenari socioculturali che riguardano il trattamento degli Autori di reato con pregressa o sopravvenuta patologia di tipo psichico.

I disturbi psichici, inoltre, risultano tra le patologie maggiormente rappresentate nella popolazione detenuta.

L’iniziativa di Rossano Calabro, presso la Casa di Reclusione, si ricollega a precedenti ed importanti esperienze realizzate in collaborazione con le Direzioni Penitenziarie del territorio, in ambito assistenziale e formativo.

L’evento mira a stimolare riflessioni e confronti sul tema della promozione della salute mentale dentro gli istituti di pena. L’obiettivo da perseguire, attraverso la costruzione di protocolli di cura accessibili (Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali), è la costruzione di sistemi di sostegno multidimensionali in favore del paziente-detenuto, ma anche di ogni operatore responsabile di azioni di trattamento.