ideA-Z

Obiettivi:

Nonostante l’avvento dei farmaci biotecnologici e delle piccole molecole, i cDMARDS (Disease modifying antirheumatic drugs convenzionali), se tollerati, restano come àncora con la quale iniziare, il più presto possibile, il trattamento dell’Artrite Reumatoide o, successivamente, attuare terapie di combinazione con i farmaci biotecnologici. I cDMARDS sono presenti nelle attuali linee guida EULAR (European League Against Rheumatism), nelle procedure treat to target per il raggiungimento della remissione, della Minimal Disease Activity (MDA) e per il mantenimento in trattamento dei pazienti. Possono essere impiegati in una molteplicità di dosaggi che, secondo lo studio Concerto, possono essere modulati in combinazione anche verso il basso.
Nell’incontro verranno trattate le caratteristiche e le linee di impiego generali, il loro utilizzo nella Early Arthritis e, in combinazione, i concetti di remissione, MDA (Minimal Disease Activity), CDC (Comprehensive Disease Control), l’importanza dell’ultrasonografia e le raccomandazioni EULAR (European League Against Rheumatism).

Scheda di registrazione